L'angelo e il vampiro

Di Luca Bonatesta
Voto: 7
Prima edizione: 2016
Numero di pagine: 60
Consigliato: Ni

Tags: Contemporaneo, Italiano, Weird, Emergente, Racconti
Amazon

Trama in breve

Quattro racconti weird; strani e particolari. Dalla penna di uno scrittore esordiente che ha vinto la terza edizione del concorso premio Hypnos. Se volete leggere qualcosa di diverso da tutto quello che avete letto fino ad ora, questo è il libro giusto!

Incipit

Incipit di Tanatomorfosi

Con questa erano già tre volte che tornava e ogni volta il suo corpo appariva un po' più decomposto. La natura aveva un lavoro da svolgere e lo eseguiva seguendo le proprie regole, fregandosene alla grande della volontà di Dino Hagen.

Recensione

Come già scritto nella trama in breve, questo libro è stato pubblicato perché uno dei racconti, più specificatamente il primo della raccolta intitolato appunto "L'angelo e il vampiro" ha vinto il concorso premio Hypnos.

I racconti presenti nella raccolta sono quattro e sono tutti molto particolari; come si può evincere dal fatto che sia catalogati sotto il genere weird. È la prima volta che leggo qualcosa di questo genere, in alcuni aspetti si avvicinano ad alcuni racconti horror che ho letto, ma si distinguono per una componente che, appunto, si può spiegare con la traduzione del termine "weird" cioè sono "strani".

Forse perché non abituata al genere, forse perché troppo rigida, devo dire che dei quattro racconti quelli che ho apprezzato di più sono quelli che presentano, almeno secondo la mia opinione, una meno marcata originalità, nonostante siano comunque tutti molto particolari.

Le trame sono tutte ben distinte ma, almeno in tre casi, si possono notare dei fili conduttori che le collegano. Quelle di "La testa del vampiro" e "Tanatomorfosi" mi sono piaciute molto; quella di "Il sacrificio" e de "L'angelo e il vampiro" meno, per quello che ho già detto in precedenza cioè il fatto che essendo "strane" non mi hanno dato l'impressione di averle apprezzate del tutto, come se sfuggissero alla mia comprensione totale. Sono comunque tutte e quattro molto originali e particolari. Gli svolgimenti sono tutti ben costruiti, alcuni li ho graditi molto altri li ho trovati un po' troppo poco sorprendenti; dal genere mi sarei aspettata qualcosa di ancora più diverso.

Lo stile dell'autore mi ha colpita molto; ho trovato il libro davvero ben scritto, mi ha ricordato un po' l'universo Lovecraftiano e non è cosa da poco considerando che si tratta di un autore non affermato.

I personaggi, trattandosi di storie differenti, sono diversi e, trattandosi di racconti, non vengono ovviamente approfonditi come in un romanzo. D'altra parte, però, ce ne sono alcuni che lasciano il segno e, per questo motivo, merita di essere considerato un pro a tutti gli effetti.

L'atmosfera è ben resa, cosa che riesce difficile a molti autori e che, invece, è fortemente presente in questa raccolta. All'ambientazione viene data una rilevanza diversa nei racconti ma, in ogni caso, i luoghi visitati dai personaggi sono descritti in modo tale da darci l'impressione di averne una fotografia scattata nella nostra mente.

Lo consiglio solo a chi vuole leggere qualcosa di diverso e che non ha pregiudizi di alcun genere; per poter apprezzare questo libro si deve essere curiosi e poter apprezzare la particolarità che è elemento fondamentale e unico di questa raccolta.

Citazioni

L'angelo e il vampiro

Appena vidi le immagini che decoravano le pareti, sussultai. E il mio sgomento divenne ancora più grande quando, voltandomi verso mia madre, vidi il suo volto serio e concentrato, per niente inorridito o almeno meravigliato.

La testa del vampiro

Il libro stava aspettando su una vecchia angoliera, sotto una campana di vetro, che, nella penombra del primo pomeriggio, emanava riflessi innaturali.

Tanatomorfosi

Il suo cervello aveva spento tutte le macchine e chiuso i cancelli. Restavano in funzione solo i nervi ottici. Gli occhi si erano dilatati. Fissi. Sbarrati.

Il sacrificio

La musica si distingueva maggiormente, mentre si avvicinavano. Era strana. Tonalità alte e basse si incrociavano senza una struttura che le legasse. Non c'erano ritmo o melodia.

Potrebbe piacerti anche...

Commenti

Nessun commento, commenta per primo!

© 2016 LQV

Leggo Quando Voglio partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it.