Time Deal

Di Leonardo Patrignani
Voto: 8
Prima edizione: 2017
Numero di pagine: 475
Editore: De Agostini
Consigliato: Si

Tags: Contemporaneo, Italiano, Sotto l'ombrellone, Fantascienza, Distopico, Ragazzi, Post Apocalittico
Amazon

Trama in breve

In un mondo Post Apocalittico tutta la popolazione del globo vive ad Aurora, unico luogo che, grazie alla tecnologia, poteva salvarli dalle radiazioni atomiche. Un nuovo pericolo, però, sta per sconvolgere le vite degli abitanti: il progressivo potere della TD Pharma e del suo farmaco; il Time Deal.

Dedica

Al mio agente Piergiorgio Nicolazzini, per ogni istante dedicato ad accompagnare il mio cammino.

Incipit

L'interrogato aveva gli occhi in fiamme, la fronte madida di sudore, i gomiti piantati sulla superficie bianca e lucida del tavolo. L'aspetto di un ragazzo da poco maggiorenne, intento a mordicchiare con insistenza l'interno della bocca mentre fissava la donna di fronte a lui.

Recensione

Time Deal è un romanzo di fantascienza per ragazzi che, per i temi trattati, può essere apprezzato anche da un pubblico adulto.

L'ho ricevuto in anteprima per la recensione e, da quando l'ho aperto, non ho più smesso di leggerlo finché non è finito. Anche se si tratta di un libro non breve l'ho letteralmente divorato in poco più di un giorno.

La trama è da subito piena di attrattiva: in un mondo Post Apocalittico tutte le persone sopravvissute si concentrano nell'isolotto di Aurora, luogo in cui grazie alla tecnologia essi riescono a vivere da anni, nonostante le radiazioni. Il Time Deal altro non è che un ulteriore scoperta scientifica che  consiste in un farmaco ideato al fine di non fare invecchiare le persone che lo assumono, rendendole così immuni dalla morte naturale dovuta al deterioramento degli organi tipica della vecchiaia. Non conoscevo prima questo autore e, vista questa trama, sono davvero molto curiosa di andare a leggere le sinossi degli altri suoi romanzi perché non escludano possano esserci tante belle sorprese.

Stan aveva ragione, non si poteva discutere su questo: il Time Deal funzionava. Funzionava eccome. E aveva sovvertito l'ordine naturale delle cose.

Lo svolgimento è altrettanto interessante, prende le potenzialità della trama e le aumenta esponenzialmente riuscendo ad ottenere un perfetto equilibrio tra azione e riflessione delle conseguenze di quanto accade o rischia di succedere.

Trattandosi di un libro distopico, genere che amo particolarmente, trovo che l'aspetto fondamentale di cui parlarvi non possa essere altro che il messaggio che viene trasmesso all'interno di questo romanzo. L'autore non solo fa agire i suoi personaggi ma li fa anche riflettere a lungo sulla loro società e sui risvolti che potrebbe avere la politica sulle loro vite, aspetto fondamentale in un romanzo di questo genere e assolutamente non manchevole in questo libro. I concetti portati in superficie dall'autore sono molteplici e tutti molto importanti: la vecchiaia ha valore? Si può interagire con le persone senza poterne conoscere l'età mentale con una sola occhiata? Il Governo quanta ingerenza può avere sulle scelte di vita dei suoi cittadini? Inoltre, l'autore riesce perfettamente a rendere il concetto di Lobby, in questo caso farmaceutica, aspetto davvero poco presente nei libri italiani. Per quanto non abbia assolutamente contro la nostra Letteratura, ho trovato che per molti aspetti Time Deal sia più paragonabile a romanzi internazionali che ad altri autori italiani. Questo viene poi supportato dal fatto che, in effetti, si tratta di un autore in corso di pubblicazione in più di 20 Paesi.

Non è colpa mia se Aurora si sta spaccando in due. Quelli sono degli invasati, ormai è come parlare di una specie di religione.

I personaggi di Time Deal sono molteplici e diversi tra di loro. Per quanto possano essere inseriti in categorie predefinite, li vediamo comunque sfoggiare una propria personalità. Penso che un pubblico giovane si immedesimerà perfettamente in almeno uno dei due protagonisti e che potrà apprezzarli pienamente, partecipando attivamente alle loro angosce e preoccupazioni e gioendo con loro dei risultati ottenuti. Mi piace, inoltre, la positività che, nel profondo, si può percepire da ogni personaggio, mandando un ulteriore insegnamento ai giovani lettori.

Molto belle anche le relazioni che si sono instaurate tra alcuni di loro, anch'esse positive e di grande insegnamento.

I loro sguardi, eterni fratelli. I loro occhi sinceri, che si incrociavano e comunicavano tra loro da diciassette anni, dai primi giorni di vita dell'Ospedale Centrale di Aurora.

Lo stile dell'autore è scorrevole e sempre attento nel linguaggio sia per quanto concerne le diverse età dei personaggi (perché inevitabilmente una bambina di otto anni non può parlare come un uomo di quaranta) sia a riguardo dell'estrazione sociale di ognuno di loro. 

L'ambientazione è resa perfettamente. Non solo comprendiamo esattamente la geografia del luogo in cui è ambientata l'intera vicenda ma riusciamo anche a distinguere le differenze tra i quartieri. Anche le differenze strutturali degli edifici sono chiare e facili da immaginare, facendoci immediatamente entrare in quel mondo senza la necessità di un periodo di assestamento. Anche tutto ciò che non appartiene al nostro mondo e che, per forza di cosa, possiamo solo immaginare viene descritto in maniera talmente semplice che ci viene spontaneo vederla nella nostra mente senza nemmeno accorgerci dello sforzo fatto.

Niente di inusuale per la città di Aurora: il cielo ormai quasi del tutto coperto presentava il consueto scontro impari tra il timido sole di febbraio e l'armata di nuvole corpose e gonfie pronto ad oscurarlo.

Come ho già detto, l'equilibrio tra scene riflessive e statiche e scene di pura azione è molto centrato rendendo, perciò, il ritmo di lettura molto veloce e senza pause, se non quelle di riflessione necessarie ad interiorizzare il messaggio che si può evincere dalla lettura. Ciò lo rende perfetto anche per letture più rilassate come, ad esempio, sotto l'ombrellone, dove io stessa l'ho letto ed apprezzato.

L'atmosfera è generale ed univoca; sospetto, tensione ed angoscia. Complice la trama distopica e l'introduzione di concetti importanti che, generalmente, creano ansia nelle persone, si riesce ad entrare nella storia e a capirne l'atmosfera sin da subito. Essendo io una lettrice accanita del genere non posso che paragonarlo a giganti come 1984 davanti ai quali, ovviamente, ogni scrittore odierno impallidirebbe. Trovo, però che questo autore abbia fatto già un ottimo lavoro e che moltissimi lettori, specie i giovani, entreranno totalmente in empatia con i personaggi facendo provare loro fortissime emozioni.

Reclusione. Silenzio. Spazio senza contorni. Tempo. Tanto tempo. Nessun tempo.

Il romanzo è per ragazzi dai 14 anni in su e penso che non ce ne sarà nemmeno uno che potrà non apprezzarlo. Inoltre non in tutti i libri per ragazzi sono inseriti spunti di riflessione come in Time Deal e, quindi, anche i genitori potranno ritenerla una lettura utile oltre che d'intrattenimento. Sono sicura che i giovani lettori affrontando questo libro non potranno fare a meno né di emozionarsi né di riflettere sulle tematiche toccate dal libro rendendoli, così, anche più consapevoli. Per questi motivi ve lo consiglio e, se avete anche qualche anno in più ma apprezzate il genere provatelo anche voi perché questo autore, con ottime potenzialità di migliorare ulteriormente, è riuscito con originalità ad affrontare un genere "classico" rendendolo attuale senza eliminare, però, gli aspetti fondamentali che caratterizzano i libri distopici.

Menzione speciale per l'incipit del romanzo che è davvero molto bello e attira immediatamente l'attenzione del lettore. Perciò consiglio anche a chi si trova in dubbio sull'acquisto di provare a leggerlo per fugare ogni dubbio!

Ho fatto il mio dovere, dovevo ristabilire il silenzio.

E, nella speranza che ci sia un seguito, per ora vi lascio alla lettura di questo libro! E poi ditemelo però; voi lo prendereste il Time Deal?

Citazioni

Questa era la vita di Julian Darrel, l'anno in cui ogni certezza si sgretolò per sempre.

I posti erano quasi tutti occupati e regnava un singolare silenzio. Silenzio uguale paura. Silenzio uguale preghiere.

La rivoluzione è già cominciata.

L'onda lunga del conflitto nucleare, che altrove aveva sterminato ed estinto, divorato e polverizzato, aveva abbracciato anche Aurora.

Si cresce in fretta, quando si deve badare a se stessi senza l'aiuto di mamma e papà.

Quelli abituati a pensare male, che spesso però ci prendevano in pieno, erano certi di una progressiva comunione d'intenti con le forze dell'ordine di Aurora. Era la conseguenza più logica del potere acquisito. Da economico a politico, non ci voleva molto per intuirlo.

Inoltre, secondo lei, la maggior parte dei ragazzi della sua età non vedeva l'ora di crescere e avere l'aspetto di un adulto. Altro che eterna gioventù! L'adolescenza era un presente in costante evoluzione. Una successione di attimi unici e inviolabili. Era trasformazione e scoperta.

Sinossi ufficiale

Ci sono promesse che non possono essere mantenute. Come quella che Julian ha fatto ad Aileen. Era solo un bambino quando l’ha vista per la prima volta, e se n’è innamorato perdutamente. Da quel momento ha giurato che non l’avrebbe lasciata mai. Che sarebbe rimasto con lei per sempre. Ma si può davvero promettere per sempre? Non in una città come Aurora. Una metropoli schiacciata da un cielo plumbeo e soffocata dall’inquinamento, in cui l’aspettativa di vita è scesa drasticamente. Almeno fino all’arrivo del Time Deal, un farmaco in grado di arrestare l’invecchiamento cellulare. Nessuno ne conosce i possibili effetti collaterali, solo qualcuno immagina quali possano essere le conseguenze morali e sociali. La città è divisa in due: da una parte chi insegue ciecamente il sogno della vita eterna, dall’altra chi invece rifiuta di manipolare la propria esistenza e preferisce che il tempo scorra secondo natura. Julian è tra questi ultimi. Ma Aileen non ha avuto scelta: figlia di un noto avvocato, che finanzia da sempre la casa farmaceutica del Time Deal, è stata sottoposta al trattamento. Finché qualcosa va storto. Aileen inizia ad accusare disturbi della memoria, e poi sparisce nel nulla. Julian però è disposto a tutto pur di ritrovarla. E di regalarle il loro per sempre.
Dalla penna di un autore bestseller internazionale, un romanzo dal ritmo serrato e dalla travolgente storia d’amore. Una lettura sorprendente che vi terrà incollati fino all’ultima pagina.

Potrebbe piacerti anche...

Commenti

Nessun commento, commenta per primo!

Condividi su:

Iscriviti alla newsletter!

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti del sito su nuove recensioni, post e funzionalità, iscriviti!

© 2016 LQV

Leggo Quando Voglio partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it.