Belve

Di Ivano Mingotti
Voto: 8
Prima edizione: 2016
Numero di pagine: 180
Editore: Nulla Die
Consigliato: Si

Tags: Contemporaneo, Italiano
Amazon

Trama in breve

Una cinquantina di persone in una stanza, non si sa perché e non si sa come ciò sia potuto succedere. Eppure loro sono lì, e noi li guardiamo, li osserviamo e ci preoccupiamo per loro.

Incipit

Focalizziamoci su ciò che abbiamo davanti, ora: dunque, c'è un gruppo di persone, in piedi, in questo luogo; non stiamo a contarle, non saranno più di cinquanta, certo non meno di trenta.

Recensione

Ho perso ormai il conto di tutti i libri pubblicati dell'autore Ivano Mingotti. Io ne ho letti diversi e mi posso dire una sua fan. Belve è, probabilmente, il libro di questo autore che più ho apprezzato.

La parola chiave di Mingotti è originalità ogni suo libro è diverso per trama, genere e forma. Non ne sbaglia nemmeno una, riesce sempre a stupire piacevolmente il lettore.

La trama di questo romanzo corrisponde perfettamente a quanto appena detto; 50 persone che si ritrovano in una stanza tutto d'un tratto. Non solo questa idea mi è piaciuta moltissima ma l'ho particolarmente ben sviluppata nello svolgimento, dove, in una situazione così statica (sono pochi gli scrittori che possono raccontarti di un luogo così limitato non facendoti annoiare) ci riesce a coinvolgere neanche stessimo osservando il nostro telefilm preferito.

Aspetto che amo, da sempre, di questo autore è il suo stile. Si capisce, si sente come ogni volta la parola scritta non sia stata scelta a caso bensì frutto di un'accurata ricerca. In ogni libro mi stupisce in maniera diversa, questa volta l'ha fatto con il punto di vista del narratore. È infatti lui stesso a rivolgersi a noi lettori, raccontandoci ciò che succede nella stanza. Non ci sono intermediari, lui non cerca di nascondersi, siamo noi e lui, insieme, a guardare la stanza come se fosse una TV.

L'atmosfera è strana da descrivere. È lo stesso Mingotti a dirci che non potremo mai provare quello che stanno provando i personaggi perché noi siamo lì, dietro ad un schermo (o ad un foglio, ad essere più precisi) mentre loro sono dentro, solo a loro succederà quello che succederà, noi possiamo solo osservare. Eppure. Eppure si prova un'empatia quasi immediata per questi personaggi, soffriamo, ci preoccupiamo, siamo in ansia per loro, vogliamo sapere assolutamente cosa gli succederà.

"E quanto è tesa l'aria, anche al non vivere direttamente quest'esperienza: per quanto possiamo sentirci presi in parte, o persino immedesimati in questa loro condizione, e ora terrorizzati anche da una possibile presenza inattesa e nuova, che in qualunque momento può tornare, ecco, non riusciamo a calarci completamente, a viverlo davvero; eppure l'atmosfera è tesa anche per noi che siamo dall'altra parte del foglio."

Succedendo tutto in luogo chiuso, capirete bene che l'ambientazione ha una grande rilevanza in questo libro. Il luogo però è buio e non lo vediamo perfettamente, perciò, anche le descrizioni al riguardo non possono che essere un po' oscure. Le immagini del luogo mi sono apparse nella mente da subito, ogni volta che leggevo un dettaglio in più la mia fantasia riusciva immediatamente l'immagine mentale che avevo in testa. 

I personaggi sono moltissimi e non vengono approfonditi nel vero senso della parola, non conosciamo tutto di loro: solo ciò che provano e come si comportano in quella determinata situazione. Nonostante ciò mi sono piaciuti molto e penso che l'autore abbia fatto un ottimo lavoro; nostro compito non è quello di conoscerli per quello che sono nella vita reale ma per come si comportano in quella determinata situazione.

Il mio ritmo di lettura è stato piuttosto veloce perché volevo assolutamente leggere cosa sarebbe successo dopo, il tempo del racconto non è né lento né veloce; come già detto si tratta di una scena piuttosto statica e spesso sono descrizioni e dettagli a fare da padroni. La cosa certa è che non ci si annoia mai e si finisce, comunque, in un lampo.

Infine, per quanto il compito sia lasciato al lettore, si può desumere anche un messaggio da ciò che viene raccontato in questo libro. Non vi anticipo nulla, però, sapete quanto io odi gli spoiler!

Penso che Ivano Mingotti sia un autore da tenere d'occhio e che questo sia il suo libro più bello tra quelli letti finora, perciò non posso che consigliarlo a tutti, leggetelo e non ve ne pentirete!

Citazioni

E la cosa che dovrebbe sconvolgerci, o almeno colpirci, non è il trambusto dei rumori che ora si accumulano, frutto dell'addensarsi di piccoli, insulsi spostarsi, scostarsi, guardarsi intorno; non è il buio di questo posto, non il suo essere tetro, non il fatto che tanta gente sia qui, ora, a cercarsi intorno, o a cacciare nel volto degli altri, come volesse trovarci una sentenza; ciò che deve sorprenderci, ora, è che oltre ai rumori, generati da questo accumulo di piccoli muoversi, non c'è nulla.

E il silenzio del frastuono assoluto, nel chiuso di questo luogo. Fetore di fremito. E tutta questa, fremente, penombra.

E anche noi, forse, ce ne eravamo dimenticati, e , come loro, guardiamo il bambino come fosse una stranezza, un titolone di giornale, u incidente nella corsia a fianco della nostra, mentre passiamo: siamo rapiti dalle gote, dalla fronte paffuta, dalla bocca socchiusa.

In questa penombra, sguardi inquieti che si cercano, si trovano, ci si cacciano negli occhi, in uno squarciarsi e cadere ancora, innumerevoli volte, restandosene immobili.

Chissà quanto ci metterà a passare, questa notte. Chissà quanto tempo dovrà passare prima di poter vedere di nuovo qualcosa. Grattare e ansia, inquietudine. E occhi spalancati, che non possiamo vedere, nella notte. Allerta.

Sinossi ufficiale

Cinquanta persone rinchiuse in una grande sala al buio. Nessun movente. Nessuna spiegazione.

Potrebbe piacerti anche...

Commenti

Nessun commento, commenta per primo!

Condividi su:

Iscriviti alla newsletter!

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti del sito su nuove recensioni, post e funzionalità, iscriviti!

© 2016 LQV

Leggo Quando Voglio partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it.