Il Giglio d'oro

Di Laura Facchi
Voto: 7,5
Prima edizione: 2017
Numero di pagine: 330
Editore: De Agostini
Consigliato: Si

Tags: Contemporaneo, Italiano, Sotto l'ombrellone, Fantascienza, Ragazzi, Serie/Saga
Amazon

Trama in breve

Kami e Astrid; due mondi e due storie diverse, eppure c'è un legame tra di loro che li porterà a dover prendere decisioni decisive per la vita dell'altro.

Dedica

A mia figlia

Incipit

Adam e mio padre diventano sempre più piccoli, presto non riuscirò più a distinguere le loro figure e si confonderanno con l'erba del giardino, con la forma indistinta della mia casa, che alla fine svanirà inghiottita dall'enormità delle montagne, che a loro volta diventeranno soltanto una macchia scura nella vastità delle terre emerse.

Recensione

Sto diventando pazza? È questo il mio destino? Saltellare da una emozione all'altra fino a bruciarmi le sinapsi del cervello e non riuscire più a distinguere la realtà dalla fantasia?

Oggi vi parlerò di una delle ultime uscite De Agostini: Il giglio d'oro di Laura Facchi. Si tratta di un romanzo di fantascienza per ragazzi che introduce al suo interno tutti gli ingredienti necessari per un buon libro Young Adult.

I protagonisti del romanzo, nonché i nostri punti di vista, sono due; una è Astrid, giovane ragazza che vive sulla Terra e l'altro è Kami, ragazzo che, invece, vive su Lundea. Il libro è molto incentrato su di loro, specialmente su Astrid, perciò il lettore impara a conoscere le loro peculiarità e ad entrare in empatia con loro.

Gli altri personaggi sono raccontati attraverso gli occhi dei protagonisti; ricoprono ruoli prestabiliti e non vengo approfonditi i perché dei loro comportamenti, se non in alcuni casi particolari, necessari ai fini della storia. I rapporti tra i personaggi, sia principali che non, sono descritti in maniera piuttosto ingenua e poco profonda, questo non è dovuto ad un errore dell'autrice bensì dal pubblico a cui è diretta la storia; Laura Facchi si è immedesimata nelle crisi, rapporti, idee di quell'età e la riesce a rendere completamente, nel bene — emozione immensa per tutto, fidarsi delle persone con una grande facilità, pensare che tutto, specialmente l'amore sia per sempre e nel male — frasi sdolcinate e poco credibili se lette ad un'età più adulta, comportamenti infantili, atteggiamenti totalmente incoerenti. Tutte quelle dicotomie che rappresenta un'adolescente sono riassunte in questo romanzo.

In questo momento ci siamo solo noi due, il resto del mondo è rimasto in fondo alla valle. La nostra solitudine è come una chiave che apre lo scrigno di tutti i segreti.

La struttura vede un alternarsi dei capitoli di Astrid e quelli di Kami; nei primi con una narrazione in prima persona leggiamo ciò che succede alla ragazza dal 3 Maggio in poi, nei secondi c'è una narrazione in terza persona limitata al personaggio di Kami, le cui avventure iniziano ad essere raccontate dal 17 Aprile. Questa alternanza dà la possibilità di rendere più sospesa la storia e far crescere la suspense; non si comprende sin da subito in che modo le due trame si intrecceranno e la curiosità prevale su qualsiasi altra cosa.

Un aspetto che ricerco sempre nei romanzi di fantascienza, per ragazzi o meno, è la descrizione dell'ambientazione. Il mondo di Kami, Lundea, infatti, è un luogo sconosciuto ai nostri occhi ed era necessario conoscerne la descrizione per riuscire ad immaginarlo. Penso che l'autrice sia stata molto brava in questo; non solo ci fa capire la conformazione del luogo ma ci dona anche descrizioni dell'ambiente, facendoci comprendere temperatura, aspetto e così via. Sebbene l'anno in cui si svolge la vicenda non sia dichiarato è facile comprendere che si tratta dell'epoca contemporanea dato che, nella parte riguardante la Terra, non ci sono elementi che stonano con la nostra vita odierna. Per quanto riguarda, invece, i giorni in cui si svolgono le vicende, sono facilmente desumibili perché, ad ogni capitolo, l'autrice non solo ci fa sapere su quale punto di vista sarà ma anche in quale data si svolge ciò che verrà raccontato. Complessivamente la storia si dipana tra il 17 Aprile ed il 9 Maggio.

Oltre le vetrate, i primi fiocchi di neve cominciano a scendere lenti, danzando tra una fitta schiera di Torri che s'innalzano fino a toccare le nuvole.

La trama, senza anticipazioni, è quella di una ragazza che si sente da sempre fuori posto sulla Terra e di un ragazzo che, invece, non sta bene all'interno del nucleo familiare. Padri che si comportano in maniera incomprensibile o figli che non possono capire cos'è meglio per loro? Nonostante alcuni aspetti si possano indovinare sin da subito, è interessante vedere in che modo gli eventi riescano a condurci dove avevamo già indovinato che ci avrebbero portato. 

Lo svolgimento è più complesso di quello che si può immaginare inizialmente e ben costruito. Penso che l'autrice abbia fatto un ottimo lavoro con questa storia ma, personalmente, non ho apprezzato l'incipit che, a parer mio, toglie ancora di più la possibilità al lettore di non capire troppo presto ciò che succederà. Ovviamente io, per quanto lo voglia valutare per il pubblico a cui è riferito, lo sto leggendo a ventisette anni e non rientro più nella fascia d'età a cui è rivolto, perciò non saprei dire se, anche per un pubblico più giovane, la storia possa essere così facilmente delineabile sin dalle prime pagine.

Il finale non è autoconclusivo, è evidente che questo romanzo sarà solamente il primo di una serie e, certamente, questa scelta ha il pro di far desiderare al lettore di leggere il volume successivo, d'altro canto però, io preferisco le serie che vedono volumi collegati tra loro ma che, all'interno di ogni romanzo, abbiano una storia che si chiude almeno in parte.

Lo stile dell'autrice è molto scorrevole; il gergo fantascientifico è ben introdotto. Si allinea anch'esso al genere per ragazzi; specialmente in Astrid dove è la ragazza direttamente a raccontare ciò che le succede, le frasi sono caratteristiche dell'età della protagonista, si adatta perfettamente.

Anche questo dev'essere l'amore: non hai bisogno di fuoco per scaldarti, non serve il sole e nemmeno un calorifero, basta un bacio.

Quello che, solitamente, percepisco meno — l'atmosfera — questa volta è, invece, riuscito ad entrare e a scalfire, anche se solo in parte, la corazza che mi impedisce di emozionarmi insieme ai personaggi. Alcune scene di Astrid, per quanto già immaginate perché dedotte in anticipo, sono scritte in maniera così spontanea da farci pensare davvero ad una ragazzina che sta vivendo quei momenti e l'empatia entra in gioco più facilmente.

Si tratta di un romanzo veloce e leggero. Grazie all'età spensierata, per quanto chi la vive non se ne renda affatto conto, e allo stile fresco e adattato all'età adolescenziale si legge ad un ritmo molto veloce. 

Infine, un aspetto che, probabilmente, potrà invece apprezzare maggiormente un adulto o, comunque, qualcuno che ricerca un messaggio nelle letture svolte: l'autrice attraverso il legame dei due mondi raccontati — la Terra e Lundea — fa soffermare il lettore su alcuni aspetti fondamentali della vita e della società. I problemi che viviamo da noi, visti sotto un punto di vista diverso, alieno, che ci permette di capire in che cosa, invece, possiamo puntare come nostro punto di forza. Certo, è possibile che alcuni dei ragazzi che lo leggeranno non noteranno nemmeno questi spunti di riflessione ma è importante che in un romanzo vi sia anche questa componente.

«Questo pianeta è immobile, non cresce e non cambia, è così da centinaia di anni e sai perché? Perché siamo tutti uguali, perché a nessuno interessa fare meglio di così.»

In questa recensione non vi ho parlato consapevolmente del Giglio D'Oro. Titolo e copertina fanno ben comprendere che questo è un aspetto fondamentale del romanzo. Dato che non si scopre immediatamente di cosa si tratta io preferisco non anticiparvi nulla.

Si tratta di un libro di piacevole lettura, adatto ad un pubblico giovane. Primo di una nuova serie, è catalizzato principalmente sui problemi adolescenziali e sulla trama fantascientifica in fieri. Lo consiglio ai ragazzi che hanno voglia di nuove avventure e di leggere qualcosa che parli di loro e della loro immaginazione e alle madri che vogliono fare un regalo sicuro ma gradito al proprio figlio adolescente, meglio ancora se si tratta di una figlia femmina.

Citazioni

Lo odio, penso, mentre salgo le scale che portano al sottotetto. È colpa sua se la mia vita è così difficile.

Vorrei anch'io andare al cinema con mia madre, vorrei poter contare sul suo supporto, sul suo amore, sulla sua complicità. Se fosse ancora qui, faremmo un sacco di cose insieme.

Già allora mi portavo dentro la consapevolezza di essere una bambina speciale. Sono cresciuta sapendo di essere diversa da tutti gli altri.

«Qui esiste la mia Legge. Stiamo cercando di cambiare il mondo, te ne sei forse dimenticato? Come puoi essere così stupido da non capire?»
«Una Legge giusta non dovrebbe essere cambiata.»

«Occorreranno moltissimi anni prima che nasca una generazione di lundeani capace di prendere decisioni e di costruirsi un destino con le proprie forze.»

Cambiare qualcosa significa distruggere quel che c'era prima: a volte basta un leggero colpo di spugna, altre volte è necessaria la morte.

Fuori è bellissimo, il cielo è terso, di un azzurro abbagliante. Non sono ancora le sette, il bosco è silenzioso, gli uccellini hanno già smesso di cantare.

«Ma tu non stai uccidendo per il gusto di farlo. È come strappare l'erba cattiva da un'aiuola fiorita. Devi eliminarla se vuoi salvare i fiori.»

Si volta e cerca lo sguardo del figlio, gli stringe le spalle e gli sorride, con quel sorriso che Kami conosce molto bene, il sorriso della complicità, dell'alleanza tra padre e figlio.

Siamo i padroni della montagna, siamo i padroni del cielo, siamo circondati da una nuova e inaspettata felicità.

Non voglio che si avvicini. Non voglio più ascoltarlo. Ogni volta che apre bocca, un pezzo del mio mondo va in frantumi. L'istinto di sopravvivenza mi ordina di allontanarmi. Mi fa male la testa, ho come la vista annebbiata e la nausea mi ribalta lo stomaco. Tremo senza avere freddo.

Non è mai stato bravo a confrontarsi con i sentimenti degli altri, a interagire con le emozioni profonde, soprattutto con il dolore.

Il buio delle notti di primavera è diverso da quello pomeridiano dell'inverno. Ha un colore più intenso, più nero. Il cielo sembra spesso, impenetrabile.

Da quando ho scoperto la verità sulle mie origini non riesco più a guardare le stelle con la serenità di prima.

È davvero la mia isola di serenità, la mia unica gioia. L'amore deve essere proprio questo: un quadratino di ordine e pulizia in mezzo al caos.

Sinossi ufficiale

Occhi viola come uno smalto Chanel, capelli bianchi come il ghiaccio e una strana macchia dorata a forma di giglio sulla spalla. Astrid è diversa da tutte le ragazze che conosce e l'ha sempre saputo. Per lei quel fiore che brucia sulla pelle è solo una delle tante stranezze che la rendono un tipo da cui è meglio stare alla larga. Nasconderlo è l'unico modo per sentirsi normale. Anche Kami, a miliardi di chilometri di distanza, vorrebbe sentirsi normale. È il figlio del tiranno di Lundea, che ha messo in ginocchio il pianeta, e cerca un modo per riscattare se stesso e il suo popolo. Kami e Astrid non si conoscono, ma sono più simili di quanto potrebbero mai immaginare. Perché Lundea e la Terra sono pianeti gemelli, uniti da un legame indissolubile di energia. Ogni volta che sulla Terra nasce una persona, ne nasce una anche su Lundea, e quando muore, anche il suo doppio subisce la stessa sorte. Nessuno è immune a questo meccanismo, tranne i Gigli d'Oro. Esseri unici e straordinari che ormai stanno diventando sempre più rari. E mentre Kami cerca il Giglio d'Oro che possa salvare la sua gente, Astrid, sulla Terra, scopre l'amore, proprio quando una verità eccezionale e spaventosa la scaraventa sull'orlo di un baratro in fondo al quale la attende una scelta dolorosa. La più dolorosa di tutta la sua vita.

Potrebbe piacerti anche...

Commenti

Nessun commento, commenta per primo!

Condividi su:

Iscriviti alla newsletter!

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti del sito su nuove recensioni, post e funzionalità, iscriviti!

© 2016 LQV

Leggo Quando Voglio partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it.