I Metadati per i tuoi Ebook: come hackerare l'algoritmo di Amazon con le giuste parole chiave

Di Sonia Lombardo
Voto: 7
Prima edizione: 2017
Numero di pagine: 91
Editore: Self-Publishing
Consigliato: Ni

Tags: Guida, Italiano, Contemporaneo
Amazon

Trama in breve

Una guida che permette agli scrittori di lavorare nel modo più profittevole possibile ai metadati dei propri ebook in vendita su Amazon.

Incipit

Nel luglio del 2017 appariva sul sito The Bookseller un articolo dal titolo piuttosto eloquente: "Is the ebook  a dead format?"
Vista la piega che sta prendendo il mercato, l'autore, Simon Rowberry, si chiede lecitamente se il libro digitale abbia soddisfatto le aspettative createsi con il lancio del Kindle Ereader, ormai una decade fa.

Recensione

I Metadati per i tuoi Ebook: come hackerare l'algoritmo di Amazon con le giuste parole chiave era gratis su Amazon tempo fa e io, che sono curiosa, l'ho acquistato molto volentieri.

Si capisce perfettamente dal titolo che questo libro è rivolto agli scrittori e io non ambisco ad esserlo, per quanto come tutte le lettrici assidue io l'abbia sognato molte volte.
Ho pensato, però, che questa lettura avrebbe potuto raggiungere una doppia utilità. A me avrebbe permesso di curiosare in un mondo che mi affascina molto e che, comunque, è direttamente collegato al mio. A voi perché so che moltissimi dei lettori di questo blog sono anche scrittori, chi più di voi potrebbe essere interessato a questa recensione? Perciò, eccomi qua.

Perciò, se volete vendere il vostro libro e volete venderlo al pubblico giusto, i metadati sono la vostra arma segreta e questo è il manuale che fa per voi.

Cosa ho apprezzato maggiormente di questa guida? L'oggettività. L'autrice riporta statistiche e dati, spiega il funzionamento tecnico di Amazon o dei programmi che presenta e non fa mai credere al lettore di stargli vendendo qualche segreto che potrà arricchirlo, dandogli semplicemente le informazioni necessarie per poter sfruttare al meglio ciò che ha. 

Quindi, nei metadati non troverete la combinazione magica che farà lievitare il vostro conto in banca, quanto un mezzo per posizionare il miglior libro che avete scritto presso il pubblico dei lettori più giusto per voi.

Cosa ho apprezzato meno? La cura. Perché, se da una parte l'autrice si dimostra assolutamente capace, attenta e precisa, dall'altra le sono sfuggiti diversi refusi (spesso poco rilevanti) che sicuramente stonano in una guida dedicata agli scrittori. Non si tratta di un'opera di narrativa e dubito che ai lettori interesserà particolarmente questo aspetto ma notificarlo era comunque d'obbligo.

Se un autore acquisterà questa guida seguendone il titolo, alla fine della lettura potrà considerarsi pienamente soddisfatto. L'approfondimento è ottimo: non solo ci vengono spiegati i passi da fare ma anche il perché. 

Ora, il concetto di "Rilevanza" per Amazon differisce rispetto a come viene inteso da altri motori di ricerca. Google, ad esempio, si chiede: quali risultati rispondono in modo più preciso alla quei del ricercatore?
Mentre, Amazon dice: quali prodotti è più probabile che il ricercatore compri?

Io sono una non addetta ai lavori e, devo dire la verità, su alcune pagine finali molto più "informatiche" delle altre, ho avuto alcune difficoltà di comprensione. Si tratta, comunque, di una piccola parte, che comunque permetterà agli autori di comprendere il nocciolo della questione e metterlo in pratica. 

In conclusioneI Metadati per i tuoi Ebook: come hackerare l'algoritmo di Amazon con le giuste parole chiave è una guida intelligente, informata e ben strutturata, dedicata esclusivamente gli autori. Spiegando i funzionamenti di Amazon, delle sue classifiche, della sua ricerca ecc.. dà la possibilità all'autore di poter lavorare ai metadati del proprio ebook in modo tale da riuscire ad arrivare il più possibile al pubblico che potrebbe essere potenzialmente interessato alla sua opera. 

Nonostante anche dei lettori esterni possano interessarsi ad alcune sue parti (le statistiche riportate sono davvero interessanti!) ritengo che sia sensato consigliare la lettura solo agli scrittori, specialmente se autopubblicati o poco seguiti dall'Editore.

Citazioni

Non c'è da stupirsi, i dati oggi danno potere: chi possiede le giuste informazioni ha la capacità di offrire al cliente esattamente il prodotto di cui ha bisogno, nell'esatto momento in cui manifesta tale bisogno.

Insomma, trovare i giusti metadati per il vostro libro non è diverso dall'interrogarsi sulle motivazioni che vi hanno spinto a scriverlo e sul perché dovrebbe essere letto.

Come afferma lo stesso team di ricerca di Amazon, il loro è uno strumento per Trovare, non Cercare. 

Questa è la vera attrattiva di Amazon: tutti possono raggiungere la lista dei Bestseller, anche se per poche ore.

Spesso i clienti digitano i sentimenti che vogliono trarre dall'esperienza della lettura, così è utile includere queste parole tra i metadati.

... i metadati corretti non riguardano direttamente la storia che avete scritto, ma l'esperienza che avrà il lettore nel leggerla e come, si spera, ne parlerà in seguito.

Ci vuole tempo, ma chiedete a chiunque abbia successo e vi dirà che costruire una comunità che si interessa e investe su di voi produce risultati più validi di qualsiasi annuncio costoso o tecnica promozionale che possiate mai escogitare.

... La chiave vera è imparare cosa non piace alle persone del vostro libro e come si può fare in modo di evitare tali errori in futuro.

Sinossi ufficiale

Quanti consigli avrete ascoltato o letto su come riuscire vendere migliaia di copie del vostro libro online per entrare finalmente così nella classifica dei besteseller Amazon? Sicuramente tantissimi... Ma quanti di questi hanno funzionato davvero?

La maggior parte delle tecniche di marketing editoriale che si possono rintracciare in giro per il Web è accomunata dallo stesso problema: nessuna parte dalla storia che il libro racchiude e della quale i lettori sono in cerca. Forse si può apprendere come parlare di sé attraverso i social network o come acquistare spazi pubblicitari, mentre in realtà i lettori sono interessati soltanto a leggere buone storie. Questo rapporto, tra chi produce i contenuti e chi ne usufruisce è ormai interamente mediato dai dispositivi elettronici, dai sistemi di catalogazione delle librerie e dei motori di ricerca online che si nutrono di metadati.
Saper gestire le informazioni che descrivono il proprio libro e permettono di indicizzarlo nel modo corretto - che è poi ciò che si intende per "metadati" - significa avere la possibilità di raggiungere i lettori anche quando si è ancora degli autori sconosciuti e non si hanno certo grossi budget da investire nella promozione.

L'obiettivo di questa guida, quindi, non è svelare il segreto per entrare nella Top 100 di Amazon (se un segreto esiste), ma come nella pratica ogni nuovo o aspirante scrittore dovrebbe modificare il proprio approccio alla creazione di un libro, tenendo conto degli algoritmi di elaborazione dei metadati, che muovono le classifiche di vendita sugli store online, e di come questi influiscono sulle scelte di acquisto dei lettori.

Si tratta del 5° ebook della serie Guide alla Letteratura 2.0, proposta dal Laboratorio di Scritture online Storiacontinua.com, ma è un po' la "numero zero", il punto di partenza per tutti quegli autori che vogliono entrare nel mondo dell'autopubblicazione con una piena consapevolezza dei meccanismi del digitale e delle sue potenzialità.

Potrebbe piacerti anche...

Commenti

Nessun commento, commenta per primo!

Condividi su:

Iscriviti alla newsletter!

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti del sito su nuove recensioni, post e funzionalità, iscriviti!


Privacy Policy

© 2016 LQV

Leggo Quando Voglio partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it.